.
Annunci online

 
FIRENZE 
LA MIGLIOR CITTà DELL'UNIVERSO (LA MIA)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  FOTO GALLERY DI FIRENZE
FOTO GALLERY RINASCIMENTALE
  cerca


 

Diario | STORIA DI FIRENZE | DOV'è SITUATA |
 
STORIA DI FIRENZE
1visite.

11 aprile 2004


STORIA

Sotto la dinastia dei Carolingi vennero unificate le contee di Firenze e Fiesole

Firenze venne fondata nel 59 a.C. dai Romani e il suo nome si riferisce alla stagione dei Ludi Floreales in onore della dea Flora. La città è stata edificata a pianta quadrata e, anticamente, aveva un foro, le terme, un teatro e il Campidoglio.
Nel 570 fu occupata dai Longobardi, che le garantirono stabilità ed autonomia ma fu sotto i Carolingi che vennero unificate le contee di Firenze e Fiesole dando origine al più grande contado esistente in Toscana.
Dopo la fine della dinastia Carolingia, la città attraversò un periodo difficile e solo attorno al Mille cominciò nuovamente ad espandersi e a conquistare progressiva autonomia nei confronti dell'impero mirando a diventare ricca e potente.
In quel periodo, la città, venne arricchita di mura e monumenti, per divenire, nel 1183, libero comune nonostante la divisione dei cittadini in due fazioni: da una parte i guelfi, legati al Papa e dall’altra i ghibellini, legati all'imperatore. Le due fazioni si alternarono al comando della città sino al definitivo dominio dei Guelfi nel 1267.
Nel Trecento, Firenze, era ormai fiorente e venne arricchita dalle chiese di:
S. Croce, S. Maria del Fiore, S. Maria Novella, dal Palazzo dei Priori e dalla Casa del Popolo che sarà poi detta Palazzo Vecchio. La fiorentina Piazza del Popolo divenne un capolavoro di edilizia e verrà poi chiamata Piazza della Signoria.

Sotto Lorenzo de Medici, detto il Magnifico, Firenze venne soprannominata "la seconda Atene"

Nel Quattrocento, Firenze continuò la sua esplosiva fioritura che fece emergere una potente famiglia, quella dei Medici che, dopo Cosimo I, governerà, tranne un breve periodo, sino alla prima metà del Settecento.
Sotto Lorenzo de Medici, detto il Magnifico, intellettuale e mecenate, Firenze venne soprannominata "la seconda Atene" e fu grazie alla sua grande figura che poté fiorire il Rinascimento.
Dopo la conclusione del Rinascimento, nonostante fossero mutate le condizioni politiche con la morte di Lorenzo, il Cinquecento fu un periodo altrettanto positivo e ricco: Michelangelo, Brunelleschi, Vasari, Buontalenti ed altri poterono creare opere d'arte e architetture splendide quali il loggiato degli Uffizi e la cupola del Duomo.
Con il 1737 ai Medici subentrarono i Lorena che continuarono a governare con liberalismo e moderazione e, dopo l'Unità d'Italia Firenze divenne, per un breve periodo, la capitale del nuovo Stato. Durante la Seconda Guerra Mondiale la città subì gravi danni nel centro storico ed alcuni importanti edifici vennero irrimediabilmente perduti ma, nonostante ciò, riuscì a mantere intatto, sino ad oggi, il proprio fascino.




permalink | inviato da il 11/4/2004 alle 1:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia